Dipartimento di Pedagogia, psicologia, filosofia

Il docente, nell'ambito dei contenuti dei propri insegnamenti, accoglie proposte di tesi aventi carattere:

  1. compilativo: esclusivamente su questioni metodologiche legate all'uso dei metodi di sintesi di ricerca (revisioni sistematiche e meta-analisi) e alla valutazione di impatto in educazione;
  2. empirico e/o sperimentale: mirate alla (a) valutazione dell'efficacia di strategie educative e/o didattiche; (b) valutazione dell'efficacia delle tecnologie in educazione e in particolare delle applicazioni dell'intelligenza artificiale; (c) prevenzione e/o contrasto alla dispersione scolastica.

Per le tesi di cui al punto 2, a carattere empirico e/o sperimentale, queste potranno essere condotte o tramite (a) una sintesi di ricerca o (b) un progetto sperimentale.

Le tesi del tipo “sintesi di ricerca” sono volte a condurre una rassegna sistematica degli studi tratti dalla letteratura internazionale su un dato problema di ricerca (tra quelli indicati precedentemente, al punto 2). Per la conduzione di tale lavoro, è necessario un'ottima padronanza del testo seguente: Pellegrini M., Vivanet G. (2018). Sintesi di ricerca in educazione. Basi teoriche e metodologiche. Carocci Editore.

Le tesi del tipo “progetto sperimentale” prevedono la conduzione di un progetto di ricerca applicata, a carattere sperimentale, nell'ambito delle aree tematiche indicate sopra, oppure la partecipazione a un progetto già in corso.

Di seguito, sono scaricabili i template con le indicazioni per la strutturazione della tesi per queste due tipologie (tali strutture potranno essere adattate in alcuni casi, in ragione delle caratteristiche del lavoro di tesi):

Laureande/i interessate/i sono invitate/i a riflettere molto attentamente sul problema di ricerca da cui partire, da esso discendono infatti tutte le scelte successive relative alla ricerca bibliografica, ai contenuti da trattare, al metodo stesso della ricerca. Per tale ragione, è fondamentale che il problema di ricerca da cui ha avvio il lavoro sulla tesi sia ben circoscritto e non generale. Esempi di temi troppo generali (che non possono essere accolti) sono: le tecnologie didattiche; la valutazione nella scuola; le strategie collaborative.

Indipendentemente dalla scelta tra le diverse opzioni, sono considerati requisiti indispensabili per il lavoro di tesi:

  • l’aver sostenuto l’esame di Pedagogia sperimentale o Metodi della ricerca educativa o Ricerca empirica e valutazione di impatto in educazione;
  • una buona onoscenza della lingua inglese (livello minimo B2) che consenta di comprendere agevolmente il contenuto di testi scientifici in ambito educativo in lingua inglese (articoli su rivista, report, tesi di dottorato, etc.);
  • la conoscenza dei fondamenti della ricerca qualitativa e quantitativa (statistiche descrittive) e dei metodi di sintesi di ricerca in educazione;

Il docente è a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie