Il Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia raggruppa docenti e ricercatori di tre grandi aree disciplinari. La maggior parte degli afferenti svolge indagini su tematiche di ambito pedagogico, psicologico e filosofico, ma il Dipartimento annovera tra i suoi membri anche studiosi impegnati in altri campi disciplinari (informatica, matematica, fisica, linguistica, letteratura).
Dal punto di vista metodologico le ricerche sono progettate e condotte con differenti approcci, caratterizzate da impianti teorico, storico ed empirico specifici.
Al fine di perseguire gli scopi della propria missione istituzionale, la struttura del Dipartimento prevede i seguenti organi: Consiglio del Dipartimento, Direttore, Giunta, Segreteria amministrativa, la Commissione di Autovalutazione (CAV) e il Referente per la Qualità. La Commissione di Autovalutazione, presieduta e coordinata dal Direttore con il supporto del Referente per la Qualità, è composta dal Segretario Amministrativo e dal suo delegato di area tecnica, oltre che da rappresentanti dei Docenti membri del Dipartimento e delle studentesse e degli studenti. Svolgono funzioni di supporto nelle scadenze periodiche del riesame e del nuovo Piano Triennale, con nomina da parte del Consiglio di Dipartimento, ulteriori docenti in relazione a esigenze specifiche di valutazione e approfondimento e tutti i membri della Giunta di Dipartimento (che istruisce le pratiche connesse con la ricerca, la didattica, la terza missione e l’area trasversale).  Inoltre, sono strutture specifiche del Dipartimento con funzioni di supporto le seguenti commissioni: la Commissione per la ripartizione di fondi di ricerca assegnati dall’Ateneo, la Commissione Didattica, la Commissione VQR, la Commissione HE, la Commissione Comunicazione e la Commissione Cultori della Materia. Ulteriori commissioni sono nominate ad hoc dal Consiglio di Dipartimento e in relazione a contingenze specifiche. Alcuni membri del Dipartimento assolvono a cariche gestionali, di rilevante importanza per il monitoraggio della ricerca scientifica del Dipartimento, con nomina da parte degli organi di Ateneo come il Referente per la Piattaforma Iris e il Referente per la Consulta di Ateneo dei Cluster di Ricerca.
A partire dal 1.7.2018, il Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia – Facoltà di Studi Umanistici Università degli Studi di Cagliari, è diretto dalla Prof.ssa Loredana Lucarelli, che ha attualmente designato quale Vice-Direttrice la Prof.ssa Roberta Fadda.
Il Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia intende perseguire una politica di programmazione e gestione delle attività volta ad un miglioramento continuo e coerente con le linee strategiche e programmatiche dell'Ateneo, con gli usuali criteri per l'assicurazione della qualità dei processi formativi e di ricerca universitari, nonché con quelli legati alla Terza Missione (in conformità a quanto previsto dalle norme nazionali e dalle buone pratiche sia nazionali che internazionali). Il Dipartimento persegue il miglioramento continuo anche per mezzo della partecipazione dei suoi membri a bandi competitivi nazionali ed internazionali per il finanziamento alla ricerca.


Missione, visione, valori

Il Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia, per il suo assetto multidisciplinare e pluralistico risponde a una domanda sociale e culturale di sviluppo della ricerca, teorica ed applicata, nonché all’esigenza di trasferimento delle conoscenze in particolare sui terreni della formazione di insegnanti, educatori e pedagogisti, filosofi, psicologi ed esperti di comunicazione, anche digitale. In particolare, il Dipartimento è struttura di riferimento per: a) il corso a ciclo unico di formazione primaria che abilita gli insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria; b) accesso alle carriere di insegnante nelle scuole secondarie per le classi Filosofia e Storia (A19) e Filosofia e Scienze Umane (A18); c) espletamento del tirocinio e dell’Esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di psicologo.
In accordo con le Linee strategiche d’Ateneo e il Documento Strategico di Programmazione Integrata (DSPI), gli obiettivi generali del Dipartimento mirano a un miglioramento della qualità della ricerca, della didattica e delle attività di terza missione, perseguito nell’ambito di un efficace utilizzo delle risorse disponibili, e orientato a una più stretta interazione con le esigenze sociali e culturali tipiche del territorio. Ulteriore obiettivo è quello di accrescere il livello di competitività del Dipartimento nell’ambito di bandi nazionali ed internazionali per lo svolgimento di attività di ricerca, sia di base che applicata. 

Mission: Nella sua configurazione attuale, il Dipartimento incarna e rappresenta le sue tre aree culturali e scientifiche, promuovendo ricerche in ambito pedagogico, psicologico e filosofico. Obiettivo del Dipartimento è la condivisione del background formativo, degli interessi, delle finalità, dei metodi e degli strumenti che i suoi membri adottano nella loro attività di ricerca. Il Dipartimento persegue inoltre lo sviluppo di un profilo culturale unitario, senza tuttavia perdere di vista il valore della ricerca interdisciplinare e la specificità delle competenze e metodologie specialistiche caratteristiche delle sue tre aree nella ricerca, nella didattica, nel campo delle attività di terza missione e dell’area trasversale.

Vision: Il Dipartimento persegue le sue finalità nel campo della ricerca mediante l'elaborazione e la pubblicazione di articoli scientifici, saggi e monografie, l'organizzazione di eventi scientifici e culturali quali convegni, seminari e workshop. Il Dipartimento promuove inoltre la partecipazione a bandi di finanziamento della ricerca di tipo competitivo. Nel campo della didattica, il Dipartimento sostiene l'offerta formativa di primo, secondo e terzo livello: in quest'ultimo ambito il Dipartimento attiva e coordina master professionalizzanti, esprime un dottorato di ricerca che incorpora tre curricula, e cura una scuola di specializzazione in psicologia della salute.

Values: Per conseguire gli obiettivi strategici, tutte le attività sono improntate ai valori che rappresentano i principi ispiratori, esprimendo il patrimonio culturale e identitario dell’Ateneo. La condotta dei singoli organismi è ispirata a criteri di condivisione e partecipazione ai processi decisionali, semplificazione, assicurazione della qualità e miglioramento continuo, innovazione, responsabilità sociale, efficacia ed efficienza, valutazione e merito, trasparenza, pari opportunità. In merito a quest’ultimo valore, il Dipartimento dispone di competenze specifiche e contribuisce alla formazione e sensibilizzazione del personale tecnico-amministrativo, dei docenti e ricercatori e degli studenti. Il Dipartimento promuove inoltre la realizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall'Agenda 2030 dell'ONU, e specialmente l'obiettivo 3 (Salute e benessere), l'obiettivo 4 (Istruzione di qualità), l'obiettivo 5 (Parità di genere), l'obiettivo 10 (Ridurre le diseguaglianze), l'obiettivo 11 (Città e comunità sostenibili) e l'obiettivo 16 (Pace, giustizia e istituzioni solide).

 

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie