Ultimi giorni per presentare le candidature di partecipazione alla notte delle ricercatrici e dei ricercatori che si terrà a Cagliari il 29 settembre 2023. Un'occasione per divulgare la ricerca alle nuove generazioni
15 June 2023
Il logo SHARPER Cagliari

C'è tempo fino a lunedì 19 giugno per candidarsi a partecipare a SHARPER Night 2023, la Notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori. L'evento, coordinato a Cagliari dal nostro ateneo, si terrà il 29 settembre 2023 nei Giardini pubblici comunali di Largo Dessì, a Cagliari. 

Per aderire è necessario compilare il form online entro la data stabilita. Il form è compilabile più volte, una per ciascun evento che si intende proporre. Il suggerimento degli organizzatori è di inviare le proposte in maniera coordinata dentro i rispettivi Dipartimenti, se possibile previa discussione interna finalizzata a individuare i temi più interessanti ed evitare così le ripetizioni.  È comunque possibile presentare la propria proposta anche se non si fa parte di uno specifico gruppo di ricerca. Per l'edizione 2023 Sharper Cagliari ha previsto cinque diversi format che consentono di coinvolgere tutti i pubblici con diverse modalità di presentazione e coinvolgimento. Confermati un approccio molto interattivo e l'invito ad immaginare proposte dedicate al pubblico più giovane, a partire dai tre anni. 

Un'immagine dell'edizione Sharper 2022
Un'immagine dell'edizione Sharper 2022

Divulgare la ricerca, semplificando senza mai banalizzare

La Notte delle ricercatrici e dei ricercatori viene organizzata in tutta Europa l’ultimo venerdì di settembre per condividere con il pubblico più ampio la passione che anima il lavoro quotidiano di ricercatori e ricercatrici. Gli obiettivi sono importantissimi: ridurre le distanze, contrastare la diffidenza che talvolta circonda il lavoro scientifico, ispirare le nuove generazioni a intraprendere un giorno, a loro volta, la strada della ricerca. 

Si tratta di un progetto finanziato dalle azioni Marie Sklodowska-Curie della Commissione europea e cofinanziato dalla Fondazione di Sardegna. Sharper significa SHAring Researchers’ Passion for Enhanced Roadmaps. Fanno parte del consorzio nazionale Sharper numerosi altri atenei ed enti di ricerca; ciascuna città aggrega una rete locale che coinvolge altri enti e realtà attive nella divulgazione della scienza e della ricerca. UniCa è capofila del consorzio Sharper Cagliari, del quale fanno parte la Sezione Infn di Cagliari, Inaf-Osservatorio astronomico di Cagliari, Sardegna Ricerche con il suo 10lab, le associazioni Scienza Società Scienza e Laboratorio Scienza, Sardegna Teatro, i comuni di Cagliari, Monserrato e Nuoro e il consorzio universitario UniNuoro.

Siamo entusiasti all’idea di offrire al territorio un evento che ormai rappresenta un appuntamento fisso e sempre più amato - afferma il prorettore alla ricerca Luciano Colombo - In collaborazione con istituzioni, enti di ricerca e associazioni, proporremo alla cittadinanza una varietà di iniziative per tutte le età. Aspettiamo le proposte di ricercatori e ricercatrici di UniCa, che sapranno senz’altro interpretare in maniera originale e attrattiva la nostra idea di Notte come incontro e festa per tutta la cittadinanza, semplificando senza mai banalizzare. Lo facciamo nell’ambito di un progetto europeo, una azione Marie Sklodowska-Curie, che oltre a UNICA coinvolge numerosi altri atenei e centri di ricerca attivi nel public engagement.

Luciano Colombo
Luciano Colombo

PER INFORMAZIONI

Ulteriori informazioni possono essere richieste scrivendo al team SHARPER CAGLIARI presso la Direzione per la ricerca e il territorio: researchersnight@unica.it

Links

Last news

05 July 2023

CYBERCHALLENGE.IT 2023. L’Università di Cagliari alla finale nazionale

La squadra del Diee di UniCa, formata da Emmanuele Massidda, Lorenzo Corrias, Massimo Sanna, Christian Scano, Davide Sechi e Nicholas Meli, ha partecipato al contest conclusivo del CyberChallenge, disputato la scorsa settimana a Torino. In testa a metà gara, il team studentesco - allenato dal professor Davide Maiorca (docente del dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica) e dalla sua vice, Sofia Tocco (studentessa del corso di laurea in Informatica) - al termine della competizione ha conquistato un lusinghiero quinto posto, risultando l’unico ateneo del sud e isole fra le prime dieci università Italiane

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie